Lunedì 22 luglio

 

Parco delle Betulle, via Roberto D’Azeglio

ore 18

GIULIO GIORDANO e REBECCA SANSOE’ – Così scrivevano

Si stima che durante la prima guerra mondiale circolassero circa 3 milioni di lettere al giorno, in maggioranza scritte da militari, spesso semianalfabeti. Chi sono questi soldati che la guerra trasforma in scrittori? Quali vissuti possiamo scorgere tra le loro parole? Da queste domande è nata l’idea di racchiudere in un unico testo, pubblicato da Claudiana, gli scritti di centinaia di militari provenienti dal Piemonte rurale alpino e prealpino durante la Grande Guerra. La scrittura rappresenta l’unica possibilità per mantenere vivi i legami, alleviare la solitudine e le ristrettezze della vita militare, oltre che, innanzitutto, un modo per sfuggire a un destino non scelto.

Con gli autori dialoga Lorenzo Tibaldo, presidente del Comitato Val Pellice per la difesa dei valori della Resistenza e della Costituzione.

Giulio Giordano, presidente dell’ANPI di Torre Pellice, ha partecipato alla Resistenza nella V Divisione Alpina «Sergio Toja» nelle formazioni di «Giustizia e libertà». È stato ispettore delle cancellerie e segreterie giudiziarie del Ministero di Grazia e Giustizia. Da anni si occupa di ricerche sulla Resistenza e sulla stampa periodica in Val Pellice. Collabora con l’Istituto Storico della Resistenza di Torino.

Rebecca Sansoé, insegnante e dottore di ricerca in Scienze umane presso l’Università degli Studi di Torino, ha condotto ricerche su formazione, diversità culturali e diseguaglianze, temi su cui ha pubblicato diversi volumi, saggi e articoli su riviste internazionali.

Un evento organizzato in collaborazione con Claudiana editrice.


 

ore 21,15

DAVIDE GRASSO – Il fiore del deserto

davide grasso

 

A quattro anni dalla resistenza di Kobane la Siria del nord è ancora attraversata dalla guerra, mentre gli equilibri tra i diversi attori internazionali continuano a causare devastazioni e vittime. Davide Grasso ha partecipato alla lotta contro l’Isis nelle Ypg –  Forze siriane democratiche. “Il fiore del deserto” propone chiavi di comprensione del processo in corso: un viaggio tra comuni agricole, campi profughi autogestiti e fronti di combattimento. Squarci di vita quotidiana e prospettive di un movimento che ancora ci interroga sul rapporto tra stato e trasformazione, insurrezione e organizzazione, tradizione ed educazione.

A dialogare con l’autore sarà Marco Magnano, redattore di Radio Beckwith.

Davide Grasso ha realizzato diversi reportage per infoaut.org e Radio Onda d’Urto. Nel 2016 ha combattuto contro l’Isis nelle Ypg – Forze siriane democratiche. Ha pubblicato “Hevalen. Perché sono andato a combattere l’Isis in Siria”.

Un evento organizzato in collaborazione con Radio Beckwith.